+39 0712855111 info@confindustriapge.it

Il costo della mancata prevenzione nei confronti dei possibili eventi avversi è altissimo.

Investire per aumentare la resilienza significa innanzi tutto garantire la continuità delle attività produttive e tutelare le persone che vi lavorano e le comunità nelle quali le imprese operano. Senza di questo, a fronte di un evento avverso, le comunità si svuotano, territori muoiono e le attività economiche altrettanto.

Per mettere in sicurezza il Paese, a partire dalle imprese, è strategica la collaborazione pubblico e privata. Per questo molte delle azioni realizzate dal 2016 ad oggi dal PGE sono rivolte a favorire, con eventi, iniziative, policy di livello regionale, nazionale ed europeo, il passaggio dalla cultura dell’emergenza a quello della resilienza.

In termini generali, il PGE prevede attività di prevenzione, sensibilizzazione, informazione/formazione in materia di rischi aziendali stimolando la collaborazione fra Protezione Civile e imprese per lo sviluppo di attività formative, piani di emergenza, esercitazioni aziendali. E' inoltre promotore di iniziative per la riqualificazione di fabbriche e territori e lavora anche per definire policy specifiche, anche di livello europeo, a supporto della prevenzione e della messa in sicurezza di imprese e territori.

Tra le iniziative:

  1. gli eventi, tra cui il roadshow “Imprese e territori resilienti” di Piccola Industria realizzato sul territorio nazionale in collaborazione con la Protezione Civile e con il patrocinio della Commissione europea dedicato a imprese, enti, istituzioni locali e collettività;
  2. la definizione di soluzioni, anche normative, per promuovere la resilienza delle imprese e del Paese, del favorendo quindi interventi ex-ante in prevenzione e limitando gli interventi e i risarcimenti ex-post;.
  3. le indagini e analisi di approfondimento oltre ad azioni e il presidio di eventi, anche di taglio internazionale, per sostenere le tesi nelle diverse sedi istituzionali.