+39 0712855111 info@confindustriapge.it

Come nasce il progetto

A seguito del terremoto in Emilia del 2012, arriva a Confindustria Fermo la richiesta di sostegno da parte del gruppo volontari di Protezione Civile dell’Unione Comuni Valdaso. E’ il Comitato Piccola a prendere in carico la richiesta ed ad inoltrarla alle imprese associate. Servono mezzi di trasporto per trasferire i beni raccolti dai volontari a destinazione. Dopo appena 15 minuti arrivano le prime disponibilità. In poche ore, sono 11 i mezzi pronti a partire gratuitamente e molte altre imprese si mettono a disposizione per donare i propri prodotti o per acquistare e donare beni di prima necessità. Dopo la prima missione a Finale Emilia, Confindustria Fermo partecipa così alla raccolta di materiali, su specifiche richieste, per una seconda missione a Medolla. Il coordinamento consente di conseguire rapidamente gli obiettivi, di risparmiare risorse e di soddisfare esigenze mirate.

Da qui, nasce l’idea di strutturare a livello nazionale un’esperienza di successo realizzata a livello locale.

Ci si rese infatti conto della necessità di coordinare la generosità e il grande slancio solidale delle imprese italiane in occasione di calamità naturali ed eventi tragici, per garantire un livello di risposta più strutturato ed efficace evitando la dispersione di energie e risorse. 

L’idea del “Programma Gestione Emergenze” (PGE) è stata quella di collegare in maniera sistematica e continua il sistema Confindustria, che ha come patrimonio la rappresentanza e la conoscenza di un numero elevato di imprese, con la Protezione Civile che ha il controllo diretto delle necessità reali delle zone colpite da calamità naturali. L'obiettivo comune è garantire una ”solidarietà efficace“, ovvero un flusso razionale di beni in base ai fabbisogni.

Forte l'attenzione, nei "momenti di tregua", nel sensibilizzare imprese e collettività sulla prevenzione e sull'importanza di puntare su resilienza e business continuity.