+39 0712855111 info@confindustriapge.it

Venerdì 2 dicembre il presidente della Piccola Industria Alberto Baban ha visitato le zone colpite dal sisma come testimonianza di vicinanza ed attenzione alle imprese e alle popolazioni colpite. La visita ha rappresentato un nuovo tassello dell'impegno di Confindustria nel Programma Gestione Emergenze. In questa occasione Baban ha consegnato anche, in vista del Natale, i doni per i bambini delle località interessate dal terremoto raccolti dai dipendenti di Viale dell'Astronomia. 

Il programma della giornata è stato: 

- 10.30 incontro con il sindaco di Accumoli, Stefano Petrucci, e visita al Salumificio Sano 

- 12.00 / 12.45 visita a Pescara del Tronto - con accompagnamento del sindaco di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci 

- 13.30 / 13.45 incontro con il sindaco di San Benedetto del Tronto, Pasqualino Piunti, e con gli albergatori della zona 

- 15.30 consegna, presso il Gruppo Intercomunale di Volontariato di Protezione Civile Unione Comuni Valdaso (FM), alla presenza delle Autorità Locali, di funghi riscaldanti trasportati con il primo mezzo ufficiale del progetto PGE: un pick up donato alla SEIRS Croce Gialla Protezione Civile di Parma dall'Unione Parmense degli Industriali. In questa sede, oltre ai doni per i bambini, il Presidente Baban ha consegnato degli attestati ai volontari della Protezione Civile che hanno lavorato sul territorio per il progetto PGE.

MESSAGGIO PRESIDENTE BABAN, PICCOLA INDUSTRIA CONFINDUSTRIA

Quando si cade, ci si rialza. 

Ciascun imprenditore lo sa bene ed è ciò che fa ogni mattina per quel senso di responsabilità che nutre verso l’impresa e le persone vi lavorano. Nonostante i problemi e i momenti difficili.  

A volte, però, accade che il colpo subito sia duro, terribilmente duro da sopportare. Come è successo il 24 agosto, e poi di nuovo ancora a ottobre, con il sisma che ha raso al suolo paesi interi, inghiottendo nel silenzio famiglie, imprese, scuole, ospedali.   

Ci siamo messi subito al lavoro affinché in coloro che avevano vissuto questo dramma nemmeno per un istante balenasse lo sconforto di una resa. 

Oggi siamo felici di mettere a disposizione di tutti lo straordinario mix di professionalità e competenza raggiunto dal Programma Gestione Emergenze; uno strumento che di giorno in giorno migliora e si rafforza, imparando attraverso l’esperienza come “rendere disponibile ciò che serve, quando serve, dove serve”. 

Ma puntiamo in alto e ci stiamo impegnando per restituire ai luoghi colpiti la possibilità di lavorare. L’obiettivo del PGE è anche questo: mettere in contatto le comunità dei territori del sisma con interlocutori nazionali che possano aiutarle a rimettersi in piedi per tornare a guardare al domani con fiducia.

Quando si cade ci si rialza, dicevamo. Noi che possiamo, dobbiamo farlo. Il modo migliore per ricordare coloro che non ci sono più. 

Visita la rassegna stampa